Tuesday 23 April 2019

 

Wednesday, 13 February 2019 00:00

10° Convegno di Primaveria 29-30/03/2019 Cervia

X°  Convegno di Primavera

"BECOMING E LAUREA IN SE' STESSO"
 

Club Hotel Dante
Viale Milazzo 81, Cervia
 

29/30  marzo 2019

 PROGRAMMA:

Venerdì 29 marzo 2019

 

Per cominciare
modera Rossella Seragnoli

 

10.00 - Video

 

10.30 - Enzo Spaltro - Becoming e Decalogo

 

10.50 - Isabella Covili Faggioli - I moltiplicatori

 

11.10 - Paolo Pellegrini - Scarsificatori o Repressori

 

11.30 - Mauro Sirani Fornasini - Dalla Formazione allo Sviluppo - UP

 

11.50 - Discussione con i partecipanti facilitata da Sara Cirone

 

12.50 - Pranzo

 

 

Il Becoming
modera Fabrizio Miccoli

 

14.30 - Video

 

15.00 - Giorgio Sangiorgi - Vito Volpe - Il perdono e la partecipaznioe

 

15.30 - Tomaso Ghirelli - Pastorale del lavoro

 

16.00 - Beppe Sivelli - Il becomer e la conquista della gioia

 

16.30 - Giovanni Giuriato - La Giustizia e le carceri

 

17.00 - Luigi Maria Vignali - Gli italiani all’estero

 

17.30 - Flaviano Celaschi - Il Design : corpo , tempo, clima

 

18.00 - Discussione con i partecipanti facilitata da Lauro Venturi

 

19.00 - Premio della Fondazione Enzo Spaltro

 

19.30 - Rappresentazione teatrale “Pugni Chiusi”

 

20.30 - Cena

 

21.30 - Serata musicale - Giorgio Fabbri - Trio Makamè

 

 

Sabato 30 marzo 2019

 

Il becomer
modera Cinzia Rossi

 

09.00 - Giorgio del Mare - Sergio Marchionne, il becoming nell’industria

 

09.30 - Stefano Ruffo - Il tempo secondo Einstein

 

10.00 - Paola Baldassarri - Il becoming di M. Obama

 

10.30 - Adriana Velasquez - Il cibo

 

11.00 - Nadio Delai - La famiglia

 

11.30 - Video

 

11.45 - Discussione finale con i partecipanti facilitata da Rosanna Gallo

 

Per continuare 

12.45 - Enzo Spaltro

13.00 - Light Lunch 

 

SCARICA LA LOCANDINA

Modalità di partecipazione: Inviare un’ e-mail all’indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Published in Blog & Notizie
Sunday, 04 February 2018 00:00

Bellezza & Futuro - IX Convegno di Primavera

Università delle Persone e Fondazione Enzo Spaltro sono lieti di annunciare il IX° Convegno di Primavera, che avrà luogo nei giorni 23 e 24 Marzo, come sempre presso Hotel Dante a Cervia.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO 

 programma cervia  
cervia quadretto
 

 

 MODALITA' DI PARTECIPAZIONE 

Quota di partecipazione al convegno per i soci UP 2018 e AIDP € 150,00. 

Per iscrizioni entro il 28 febbraio 2018 la quota per i soci UP e AIDP 2018 è di euro 120. 

La quota comprende la partecipazione ai lavori, il pranzo, la cena e light lunch.


Pagamenti tramite bonifico: 

UP - Università delle Persone presso: Emilbanca 

CODICE IBAN: IT 42 H 07072 02406 029000079827 

Indicando come causale: 9° CONVEGNO DI PRIMAVERA 2018 

Per chi volesse pernottare presso il Club Hotel Dante sono state concordate le seguenti tariffe agevolate:

Trattamento camera e prima colazione 

-      Camera doppia uso singolo € 75.00 al giorno 

-      Camera Doppia/Matr € 48.00 al giorno a persona 

TASSA DI SOGGIORNO NON COMPRESA NELLE QUOTAZIONI

CONVENZIONE INGRESSO CENTRO BENESSERE:
Ingresso al percorso “Armonie Sensoriali” con 17 docce emozionali, percorso vascolare, percorso kneipp, sauna finlandese, biosauna, bagno turco, piscina con idromassaggi e getti d’acqua, piscina natatoria, zone relax con comode chaises-longues e tisaneria al costo di € 18,00 per persona (kit benessere compreso) anziché € 25,00 per persona.

Per informazioni, iscrizioni e prenotazione camere: Isabella Margheri, segreteria UP
cell. 334 131 3827 - This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Published in Blog & Notizie

Innanzitutto è necessario fare chiarezza sui termini chiave di questo ottavo Convegno di primavera dedicato al rischio.
Il rischio è soggettivo ed è stato definito come una soggettiva percezione di un aumento/ diminuzione della felicità. Dal rischio si può perciò ottenere sia un vantaggio che un danno.
Il pericolo è invece oggettivo ed è la perdita di una felicità possibile. Esistono due generi di pericoli. Il pericolo di essere danneggiato in modo tale che io non abbia la possibilità di godermi il mondo probabilità di un mancato vantaggio) e il pericolo relativo all’essere danneggiati rispetto ad un godimento attuale. Il pericolo è spesso associato alla felicità di cui già dispongo.
Se in passato la società dei guerrieri aveva come obiettivo l’eliminazione del nemico ed il rischio era necessario per la sopravvivenza connesso quindi con la guerra e la scarsità, oggi, nella società delle connessioni, il rischio è una scelta per non perdere ciò che abbiamo già ed è quindi connesso con il benessere e l’abbondanza. La società che ha visto sinora la guerra come elemento fondante l’idea di benessere, la rigidità dei rapporti sociali e l’origine sacra e divina del potere sta spostando il proprio fondamento verso la pace che viene considerata il punto centrale del bellessere e dell’origine laica e umana del potere.
I concetti di monarchia, unicità di comando, dipendenza gerarchica lasciano il posto a soggettività, pluralità, complessità. La tendenza verso il benessere permette di progettare un futuro basato su orizzonti non solo da scoprire ma soprattutto da inventare. Un futuro da inventare rimanda ad un soggetto che progetta il proprio avvenire, che patteggia con il proprio destino e ad un futuro soggettivo e non oggettivo. Il soggetto ogni giorno costruisce soggettivamente una dichiarazione del rischio, una proposta che ciascuno fa a se stesso nel tempo e con lo stile di vita che ha scelto adesso di fronte al futuro. La dichiarazione di rischio consiste nello scommettere con se stesso l’evento e la posta in gioco prima dell’evento in questione.
Nella società greco-romana per connettere le persone veniva usato il teatro e la maschera-persona. Persona in latino significa infatti ‘maschera dell’attore’, ‘personaggio’. La persona connetteva scoprendo relazioni e si credeva ne esistessero di sicure e preferibili. Oggi il mondo digitale inventa relazioni, idee e poteri imprevisti, precari e rischiosi. Senza poteri il mondo relazionale è impotente. Oggi l’onnipotenza non è divina, ma umana. Bisogna partire dai molti poteri, rischiosi ed a somma variabile. Bisogna partire dalla potenza relazionale. Noi non conosciamo mai una persona, ma il nostro rapporto con lei.
Il Convegno analizzerà quattro livelli di rischio proposti, che sono quindi quello delle persone che costruiscono le relazioni, quello delle idee che costruiscono le associazioni, quello dei poteri che costruiscono i cambiamenti e quello degli oggetti che costruiscono le dipendenze. Tali livelli permettono di costruire dei contributi specifici di questo ottavo Convegno di primavera di Cervia 2017. 

PROGRAMMA DEL CONVEGNO

 programma cervia  
cervia quadretto
 


INFORMAZIONI ed ISCRIZIONI

Quota di partecipazione al convegno per i soci UP 2017 e AIDP € 150,00
La quota comprende la partecipazione ai lavori, il pranzo, la cena e aperitivo del sabato.
Early bird: iscrizioni entro 15 marzo € 120,00

Per informazioni ed iscrizioni:
Isabella Margheri, segreteria UP
cell. 334 131 3827
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

UP - Università delle Persone
presso: Emilbanca
CODICE IBAN: IT 42 H 07072 02406 029000079827
Indicando come causale:
VIII CONVEGNO DI PRIMAVERA 2017

 

 

Published in Blog & Notizie

"Ai presenti al 7° Convegno UP,FONDES di primavera 2016, sia come intervistati che come intervistatori o comunque come partecipanti: benvenuti a Cervia! Abbiamo il piacere di inviarvi un primo programma che possa facilitare la vostra partecipazione al 7° Convegno della UP,FONDES, intitolato “Il nuovo miracolo italiano”. Altri dettagli seguiranno. In questo non si parlerà perciò solo di economia come si usa fare oggi, considerando solo l’economia come strutturale e tutto il resto come sovra strutturale, quindi dipendente dall’economia. Si tenterà invece di chiarire la finalità di questo convegno, sia considerando i temi proposti che il modo in cui questi temi vengono trattati. Partendo dal credere che il miracolo di cui si parla non è un singolo fatto, persona o  cosa. Il miracolo è un clima, un’atmosfera, una profezia che prima o poi si avvera: per il bene e/o per il male. Il miracolo di cui si vuole parlare in questo nostro convegno è soprattutto il come raggiungere il benessere oggi e il bellessere domani. Bontà e bellezza, cioè estetica ed etica. Come avere cioè un buon presente, e soprattutto un bel futuro, da cui il presente prima o poi dipende. Lo possiamo chiamare il miracolo della soggettività. Il clima che noi speriamo di creare qui, in questo 7° Convegno di Cervia, è quello che migliora la soddisfazione dei nostri desideri ed il  suo paragone con quello degli altri. Nell’augurarci di fare insieme un buono e un bel lavoro, vi comunichiamo la speranza di dare così un piccolo contributo alla crescita di questo grande paese miracoloso che è l’Italia che progetta oggi un miracolo, sia come intervistato che come intervistatore o come presente nello scenario che sta vivendo. Questi sono gli attori presenti nel nostro piccolo Convegno ed anche nel nostro grande Paese. Miracolosi,  miracolati e spettatori. Alla ricerca di un nuovo miracolo, non solo economico. Anche quest’anno il Convegno di  Cervia fa parte del Giro d’Italia dell’AIDP che si concluderà a Bari il 27/28 maggio 2016. Anche quest’anno va a questa Associazione amica il grazie per l’aiuto dato all’Università delle Persone ed alla Fondazione Enzo Spaltro, che sono partite e si sono sviluppate anche con l’aiuto dell’AIDP che ha così dimostrato quanto il segreto di ogni successo stia nell’aiuto dato agli altri ad avere successo. Questo Convegno speriamo dimostri ulteriormente quanto questo sia vero. E quanto perciò il nostro ringraziamento si estenda qui da Cervia a tutti coloro  che hanno aiutato a realizzare le nostre piccole iniziative in questi anni di difficile, ma affascinante lavoro comune, in questi oscuri anni di passaggio dalla millenaria cultura bellica dominante al miracolo della società soggettiva delle connessioni. Dai pochi che hanno influenzato le moltitudini, gettandole in una crescente distruzione, ai molti che tentano ancor oggi di farlo. E da cui anche noi, qui ed ora, nel nostro piccolo, stiamo tentando di uscire.  Sempre affettuosamente e con l’augurio migliore".
ENZO SPALTRO

PROGRAMMA LAVORI

8 aprile 2016 venerdì

10.00 – 10.20         ricevimento+registrazione iscritti,intervistati/intervistatori
10.20 -  10.40         premio al primo iscritto, consegnato da Isabella Covili
10.40 -  11.00         apertura  7° Convegno di primavera: Enzo Spaltro
                                               intervistatore  >>>       intervistato                      n°intervista
11.00 -  11.30         Alessandro  Alberani              Daniele Ravaglia                    1.A
11.30 -  12.00         Aldo Canonici                          Renzo Libenzi                         2.A
12.00 -  12.30         Lauro Venturi                           Enrico Loccioni                      3.A
12.30 -  13.00         Paolo Pellegrini                        Claudia Cremonesi                4.A
13.00 -  14.30         pausa pranzo
14.30 -  15.00         Cinzia Rossi                              Giuseppe Cremonesi            5.B
15.00 -  15.30         Giorgio Sangiorgi                     Benedetta Borini                   6.B
15.30 -  16.00         Enzo Spaltro                              Mauro Sirani                         7.B
16.00 -  16,30         Rosanna Gallo                           Beppe Sivelli                         8.B
16.30 -  17.00         pausa
17.00 -  17.30         Daniele Tartarini                      Vera Tampellini                     9.C
17.30 -  18.00         Vito Volpe - Chiara Spaltro - Tony Nardi                           10.C
18.00 -  18.30         Francesco Sciacchitano            Marco Biagi                         11.C
18.30 -  19.30         discussione sulla giornata: conduce, Paolo Pellegrini
19.30 -  21.00         pausa cena
21.00 -  23.00         evento musicale presentato da Aurelio Canonici: musica, magìa e miracolo, Richard Wagner.
                               discussione: conduce, Enzo Spaltro
00.00                      brindisi di mezzanotte

9 aprile 2016 sabato

09.30 -  10.00         Rossella Seragnoli                    Andrea Pontremoli             12.D
10.00 -  10.30         Isabella Covili                           Pier Paolo Baretta                13.D
10.30 -  11.00         Stefano Guaraldi                       Giampiero Capelli               14.D
11.00 -  12.00         discussione sul convegno: conduce, Isabella Covili
12.00 -  12.20         assegnazione premio FONDES/UP 2016
12.20 -  12.40         presentazione Congresso AIDP Bari 27-28 maggio 2016
12.40 -  13.00         chiusura 7° Convegno UP/FONDES: 8-9 aprile 2016

assemblee riservate ai soci UP

14.30 -  15.30         assemblea ordinaria soci UP
16.00 -  17.00         assemblea componenti FONDES
modalità di svolgimento delle singole interviste: 30’ per ogni coppia, di cui
   10’x domanda: perchè avete aiutato l e il benessere soggettivo diffuso?
   10’: x estrazione di un numero sui 30 futuri + sua espressione non verbale,
   10’: x discussione col pubblico: interviste divise in 4 gruppi: A.B.C.D.
   tra le  interviste di ogni gruppo è possibile una discussione incrociata.

 

CONSULTA IL PROGRAMMA

MODULO DI ISCRIZIONE

Per informazioni: E-MAIL: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.   CELL: 347/1721134

Published in Blog & Notizie

Questo VII° convegno dell'Università delle Persone, della Fondazione Enzo Spaltro e dell'AIDP Emilia-Romagna si rivolge a tutte le persone che si orientano verso il loro lavoro con atteggiamento positivo e con speranza di successo. Il tema del Convegno è indicativo del particolare momento che traversa l'Italia ed il suo difficile, ma crescente sviluppo.
"Il miracolo
 italiano" significa essenzialmente la fiducia che questo sviluppo già si sta realizzando, e che in altri termini può essere definito con una profezia che si auto-avvera: per cui chi si aspetta disastri avrà disastri, mentre chi si aspetta successi avrà successi. Le discussioni che avranno luogo nel convegno mostreranno le origini, le dinamiche ed i risultati di questo atteggiamento miracolistico. Alcuni protagonisti di tale miracolo 
consentiranno ai partecipanti un reciproco ed utile contagio di idee e di comportamenti.

CONSULTA IL PROGRAMMA

MODULO DI ISCRIZIONE

Per informazioni: E-MAIL: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.   CELL: 347/1721134

Published in Blog & Notizie

VI° Convegno di Primavera
SOGGETTIVITA’ & DEMOCRAZIA

 GIOCO POLITICO DI GRUPPO E DI SIMULAZIONE
Rappresentanza e rappresentatività
Desideri e bisogni nella vita civile e lavorativa
Cittadini o sudditi? Dipendenti o persone?

HOTEL DANTE - CERVIA (RAVENNA) 27/28 MARZO 2015

In questo convegno si è voluto simulare una forma di azione politica, una decisione ed un’implementazione conseguente. L’Inizio consiste così in una proposta di simulazione di una comunità che elegge un parlamento, un presidente del convegno, un capo di un governo da cui deriva un governo ed una scelta di iniziative proposte, discusse ed approvate o respinte. Le riunioni saranno condotte da una giuria composta da cinque persone, che assisterà alle riunioni dei cinque gruppi-partiti in modo non direttivo. Vengono prima definite la rappresentanza e la rappresentatività. Rappresentanza è la possibilità e la capacità di parlare da soggetto plurale, cioè a nome di molti altri soggetti. La rappresentatività è la forza di usare la rappresentanza e le sue conseguenze operative. La rappresentatività è anche la possibilità e la capacità di accontentare desideri e bisogni dei soggetti rappresentati, cioè dei componenti la comunità del convegno. Chiamiamo desideri quelli che sono soggettivamente facili da esaudire ed invece bisogni quelli che sono invece difficili da esaudire. Ciò richiederà di imparare una terminologia specifica.
La simulazione comprenderà la costituzione di una comunità degli iscritti al 6° Convegno di Cervia che si articolerà in una dinamica di cinque partiti-gruppi di otto persone ciascuno; ogni partito avrà una triplice leadership, che verrà spiegata al momento. Si eleggeranno inoltre un Parlamento composto da venti persone, un Presidente del convegno che nominerà un Capo del Governo che creerà un governo, composto da sei persone che dovrà essere approvato dal parlamento. I Ministeri saranno decisi dal Capo del Governo ed approvati dal Parlamento.

CONSULTA IL PROGRAMMA

Per informazioni: E-MAIL: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.   CELL: 347/1721134

 

Calendario completo delle attività
 

Published in Blog & Notizie

Notizie Blog